Annunci di Lavoro. Il nuovo Medioevo.

E veniamo anche oggi ad analizzare una mirabile opera italica che va sotto il nome di Annuncio di Lavoro.

Questa volta siamo davvero davanti a un estratto che, permettetemi di dire, ha dell’incredibile.

La forza dirompente con cui l’autore del testo incide in modo preciso e dettagliato il ritratto del candidato ideale è degno del maggiore talento uscito dall’antica scuola di Rodi. Pare di vederlo il novello grafico (ma con 3 anni di esperienza, si badi!) avvolto e soffocato dai tre serpenti: umiltà, mestizia e disperazione.

Ma andiamo ad analizzare il testo che si presenta così:

“Per fare il grafico e disegnare progetti per Clienti importanti serve molta umiltà. Se non ne hai, stai a casa”.

Ecco la prima cosa che viene richiesta al candidato: non il talento, non l’entusiasmo, ma L’UMILTA’.

L’autore del testo, visto il piglio deciso e volitivo, deve esserne certamente ben fornito. Da qui si passa allo scherno verso la figura del povero freelance, che irriso nella sua inutile attività svolta “da casa” si illude (il tapino!) di sfornare prodotti di qualità tra una grattata ai testicoli e una cannetta rollata con noncuranza.

“Da casa potrai fare il freelance e fare finta di essere indipendente e avere tanto tempo libero”.

E qui si tocca uno dei taboo dei nostri tempi: il tempo libero. Se sei una persona seria non deve esistere.

Hai un cane da portare a spasso? Abbattilo. Hai un figlio da andare a prendere a scuola? Fallo adottare. Hai una moglie/marito con cui vorresti fare progetti per il futuro? Chiedi il divorzio.

Si sa, chi ama avere una vita privata, infatti, è da sempre un poco di buono senza midollo spinale.

Il candidato poi, viene rassicurato dall’autore, il quale come un affettuoso ma severo papà, gli rivela che il baubau (non sentivo più questa parola dall’88) non esiste e non bisogna averne paura.

In Upgrade non è così. Il tempo libero non esiste perché ogni frazione di secondo è impegnata per curare l’interfaccia grafica, la navigazione, l’immagine di prodotto, il marchio, il colore e il layout di tutto il progetto. Verrai chiamato ad assumerti responsabilità così grandi durante la creazione e la delivery di una campagna di advertising online, che poi non ti spaventerà più nulla. Neanche il buio o il babau.

Ovviamente il candidato con 3 anni di esperienza deve conoscere tutti gli strumenti digital esistenti e anche quelli che ancora non sono stati nemmeno ospitati nell’anticamera del cervello di qualche genio informatico. Mentre la giornata del povero grafico procede verso l’abisso di un cupo weekend, le spoglie della domenica dovranno servire a lavorare e ancora lavorare senza sosta.

Utilizzare bene tutti gli strumenti digital a disposizione, studiare sempre, anche a casa e soprattutto nei brandelli di fine settimana che ti rimarranno, costituirà un’improrogabile abitudine. 

Poi il tono si fa tonante, sembra quasi di ascoltare la voce di Dio che dall’alto dei cieli scende implacabile.

La figura del Direttore Creativo – che se il candidato è abbastanza ardito potrà appellare chiamandolo “Oh capitano, Oh mio capitano” – si staglia maestosa da un imponente piedistallo di platino tempestato di pietre preziose e, con un lieve cenno del capo, graziosamente concede la sua approvazione al layout del novello grafico (con 3 anni di esperienza!) come un moderno Enrico XIII.

Solo servendo il Tuo Direttore Creativo con il coraggio e lo sprezzo del pericolo, infatti, la sua anima sarà salva e sacra al Signore.

(Notate la reiterazione del Solo così…Solo allora…che conferisce al discorso una certa dose di autorevolezza).

Solo così potrai eccellere in tutto quello che fai. Solo allora il tuo direttore creativo ti potrà battere sulla spalla e farti i complimenti, sapendo che per arrivare fin lì ci hai messo l’anima. Proprio quella stessa anima che rischiavi di perdere dove lavoravi prima. 

Ma ahimé tutte le cose belle hanno una fine e purtroppo anche questo annuncio si conclude lasciando l’aspirante grafico a chiedersi nell’incertezza…ne sarò degno?

Se vuoi avere un colloquio in Upgrade preparati tutto il materiale digital più forte che hai, confrontalo con il nostro design e con quello delle altre major internazionali del nostro settore, se ti sembra di superarlo almeno di due lunghezze, presentati, ti ascolteremo.

(il link dell’annuncio: http://www.lavoricreativi.com/annunci_agenzie/3-annuncio-lavoro-agenzie.php?id=28965 )

Immagine

Foto: Robert Mapplethorpe

Annunci

Un pensiero su “Annunci di Lavoro. Il nuovo Medioevo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...