E Johnny prese il fucile (Regia: Dalton Trumbo_1971)

Andavo alle elementari, quando per la prima volta vidi questo film in tv e ne rimasi sconvolta. Non penso lo passino nemmeno più, visto il tema controverso, ma lo trovo adatto per la giornata di oggi. E’ la storia angosciosa e triste (la sceneggiatura e la regia sono del celebre Dalton Trumbo) di un reduce della Prima Guerra Mondiale, che viene portato in ospedale e lì, giorno dopo giorno, viene sottoposto, senza il suo consenso, ad un’amputazione dopo l’altra per evitargli a tutti costi la morte.
Morte che lui alla fine, dopo anni di agonia, desidera disperatamente come unica portatrice di salvezza e pace, ma che per legge nessuno riuscirà a dargli, nemmeno la pietosa infermierina – l’unica in grado di ascoltarlo davvero (grazie all’alfabeto morse che lui userà con cenni della testa).
Per i medici e il resto del personale dell’ospedale, è infatti solo un pezzo di carne, da spostare qui e là, e da mantenere per forza in vita. Il poveretto, infatti, non ha più gli arti, gli occhi, la lingua e si nutre solo con un sondino.
In due ore di film si sentono solo i suoi pensieri che oscillano tra i ricordi del passato, i suoi incubi devastanti e il senso di solitudine disperata per quella che è la sua condizione presente.
L’inutilità della guerra e l’imposizione di una sopravvivenza a tutti i costi sono il nucleo centrale di questo capolavoro cinematografico del 1971.

Se conoscessi Mario Adinolfi e i suoi sostenitori, consiglierei loro caldamente la visione di questo film…credo che abbiano più dei 10 anni che avevo io quando lo vidi, quindi penso dovrebbero riuscire a capirne il senso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...